Mediolanum si rafforza

Piazza Affari si è ripresa ieri sull’onda del recupero delle altre Borse europee, ma con una chance in più, rappresentata dal risveglio delle popolari all’invito del presidente della Pop. Milano di giungere ad aggregazioni di banche di questo comparto. Gli indici ufficiali chiudono in positivo dello 0,6% (il Midex è cresciuto di oltre l’1%), mentre segna il passo l’AllStars, in recupero solo dello 0,18%. Stazionario il volume degli scambi, di poco inferiore a 4,7 miliardi. Tra le popolari il balzo maggiore è stato registrato da Bpi (più 2,9%), indicata tra le possibili prede; ma corrono anche Bpu (più 1,9%), Verona Novara (più 1,8%) e la stessa Milano che cresce dello 0,7%. Nei bancari si rafforzano i titoli del risparmio gestito, e in particolare Mediolanum (più 1,5%). Riprende quota la Fiat (più 1,6%), balza Alitalia (più 3,5%) dopo la riammissione dei voli all’aeroporto di Cagliari, mentre il passaggio di un pacchetto di Hopa, in mano a Snia ha fatto volare il titolo di oltre il 10%. Bene gli energetici, nonostante i balletti del greggio; scende ancora Autostrade, che perde un altro 1,5%, mentre si impenna Ti Media di quasi il 7%, all’annuncio della crescita dei ricavi nella trimestrale approvata ieri.