Mediolanum, si scalda Doris Jr

da Milano

Promozione in vista per il figlio quarantenne di Ennio Doris, numero uno del gruppo Mediolanum. «Entro il 2008 mio figlio Massimo diventerà direttore generale al posto di Edoardo Lombardi», ha annunciato oggi lo stesso Doris a margine del Mediolanum Market Forum. Doris ha spiegato che lui stesso rimarrà amministratore delegato del gruppo e che alla presidenza rimarrà Roberto Ruozi, mentre Lombardi passerà ad occuparsi di tutto il settore estero.
Doris si è poi detto soddisfatto della decisione della società di aderire alla proposta di acquisto dell’1,5% di Mediobanca: «Abbiamo fatto il nostro, ho sempre detto che ero favorevole e il cda ha approvato. Adesso il patto di sindacato Mediobanca deve decidere e noi aspettiamo ufficialmente che ci dicano che gli stiamo bene come soci. Il prezzo è questo, può cambiare fino all’ultimo momento, anche se di pochi centesimi, ed è in linea con il mercato», ha aggiunto Doris.
Mediolanum, che detiene già l’1,9% di Mediobanca, ha deliberato formalmente la proposta di acquisto dell’1,5% di Piazzetta Cuccia per 15,85 euro per azione, vicino al valore medio degli ultimi sei mesi. L’operazione, nell’ambito della cessione del 9,4% di Unicredit, resta vincolata all’approvazione del patto di sindacato che si riunirà venerdì 14.