Mediolanum va su YouTube. Doris: «Esperia? Pronti a trattare»

Banca Mediolanum sbarca su You Tube, dal 15 luglio, per raccontare la storia e i valori del gruppo. Saranno i nove top manager che formano la squadra di vertice ad accettare l’invito del presidente Ennio Doris, diventando «ambasciatori» del gruppo, attraverso le parole chiave che regolano la loro vita personale e professionale: dalla libertà all’amore, dalla fiducia alla lungimiranza.
Prodotto in collaborazione con Red Cell, il canale sarà gestito internamente dalla sua messa on line, accompagnata dalla campagna televisiva, e rappresenterà una grande vetrina, suddivisa in diversi argomenti, dalle oltre cinquemila iniziative organizzate ogni anno alla vasta offerta di prodotti, dalle lezioni di educazione finanziaria, grazie a Mediolanum Corporate University, all’interazione con gli altri social network, Facebook, Twitter e Linkedin, su cui la banca è già presente. Una scelta innovativa da tutti i punti di vista: «Non credo ci siano molte banche che ci mettano la faccia in questo modo», ha detto orgogliosamente l’amministratore delegato e vicepresidente di Mediolanum, Massimo Doris.
Inevitabili, poi, le domande dei giornalisti sulla quota del 50% detenuta da Mediolanum in Banca Esperia: «È in vendita e se qualcuno si fa avanti siamo disponibili a trattare», ha detto Doris, precisando che «al momento non ci sono trattative in corso e non ci sono offerte». «Se ci fossero offerte siamo disponibili a valutarle, ma - ha precisato - non siamo alla disperata ricerca di un compratore». Tra l’altro, spiega Massimo Doris, la banca «sta andando bene: il primo trimestre è stato molto positivo, quindi siamo contenti di come stanno andando le cose».