Medvedev: "Putin premier se divento presidente"

Il candidato alla presidenza russa, sponsorizzato dallo "zar", ha chiesto al presidente uscente di guidare il governo dopo il voto del 2 marzo

Mosca - Il candidato alla presidenza russa Dmitri Medvedev ha chiesto al presidente uscente Vladimir Putin di diventare premier dopo le elezioni del marzo 2008, che dovrebbero vedere l’ascesa di Medvedev. Lo stesso candidato al Cremlino si è detto «pronto» a correre nella prossima competizione elettorale.

Proprio ieri Putin aveva vicepremier Medvedev come candidato a succedergli al Cremlinoo. Il quarantaduenne Medvedev, che è anche il presidente del colosso energetico Gazprom, è considerato più liberale e meno falco rispetto a quello che era il suo principale antagonista, l’altro vicepremier Serghei Ivanov. La designazione ha messo fine a mesi di incertezza e di fatto rappresenta già un’incoronazione per Medvedev: a sostenerla sarà infatti il partito di Putin, Russia Unita, l’alleata Russia giusta (insieme controllano 353 dei 450 seggi della Duma) più il Partito agrario e Forza civile, rimasti fuori dal Parlamento nelle ultime elezioni. Senza contare che da un recente sondaggio è emerso che oltre il 50% dei russi voterà il candidato indicato da Putin.