Megafinanziamento per la Piaggio indiana

Parlare di imprese italiane in India e non parlare di Piaggio sarebbe un controsenso: è qui dagli anni Cinquanta. E sarà Intesa Sanpaolo a sostenere l’espansione di Piaggio. È stato siglato un «memorandum of understanding» per un mega finanziamento al prossimo progetto di Roberto Colaninno. Che sarà un nuovo stabilimento, il secondo, in programma a Pume per la produzione di motori diesel di media e piccola taglia, 200mila pezzi nel 2009. L’accordo, che rappresenta la prima operazione estera del nuovo corso di Intesa Sanpaolo, dovrebbe riguardare direttamente la filiale indiana di Piaggio. Per Colaninno è la conferma che l’India funziona: quando ha rilevato il gruppo nel 2003 ha subito confermato la strategicità dello stabilimento di Baramati, che produce l’Ape. Mentre le Vespa che si vedono in giro sono il frutto di una «nazionalizzazione» del brevetto Piaggio da parte del gruppo Bajaj. Colaninno ha annunciato che tornerà anche con la Vespa. Questa volta quella vera.