«Meglio una città sicura che l’Expo»

Tutti insieme più o meno appassionatamente alla manifestazione sulla sicurezza del 26 marzo. Letizia Moratti è sorridente e seduttiva, come ai tempi della campagna elettorale e quando si sforza di uscire dal guscio e buttarsi in mezzo alla gente. Il risultato è un lungo scrosciare di applausi degli amministratori di Forza Italia riuniti in Fiera a parlare di buongoverno e ad ascoltare il sindaco di Milano, il presidente della Regione e Silvio Berlusconi, che interviene in collegamento telefonico. La Moratti dondola sul palco: «Io sono con voi e so che voi siete con me». Assicura: «Se devo scegliere tra l’Expo e la sicurezza dei miei cittadini, scelgo la sicurezza».
Silvio Berlusconi si collega al telefono e conferma che non mancherà all’appuntamento: «Parteciperò alla manifestazione. È utile perché la sinistra ha trascurato il tema». Non si sottrae neanche Roberto Formigoni, pur senza entusiasmi e senza proclami: «Devo vedere sull’agenda, ma credo che ritaglierò uno spazio per essere presente. (...) Mi sembra che si sia chiarito il senso della cosa e credo non ci debba essere spazio per le polemiche». A distanza arriva il sì della Lega. Parla Roberto Maroni: «Roma ascolti la voce del sindaco di Milano. (...)