Il meglio del vigneto Abruzzo «sfila» domenica a Palazzo Rospigliosi

Dalle 16 alle 21 banchi d’assaggio con 160 etichette e due degustazioni guidate da giornalisti enogastronomici

Il vino abruzzese non punta certo allo scudetto ma da qualche tempo ha scoperto di poter giocare benissimo in serie A. Con questa consapevolezza - e cifre importanti: 13 milioni di bottiglie e un milione di ettolitri di vino doc prodotti ogni anno - si presenta in grande stile al pubblico degli appassionati romani. L’occasione è la maxidegustazione pubblica con ingresso libero che l’Arssa (Agenzia regionale per i servizi di sviluppo agricolo dell’Abruzzo) ha organizzato per domenica 3 febbraio a Palazzo Rospigliosi in via XXIV Maggio 43 dalle 16 alle 21, cui si affiancheranno due degustazioni guidate (su prenotazione allo 0645491984 o 0699705682) condotte da grandi firme del giornalismo enogastronomico locale. Protagonisti dell’evento ben 160 etichette in rappresentanza di 80 produttori che permetteranno agli enoappassionati capitolini di conoscere in un unico pomeriggio il meglio del vigneto Abruzzo: le denominazioni Montepulciano d’Abruzzo doc, il Montepulciano d’Abruzzo Colline Teramane docg, il Controguerra doc e il Trebbiano d’Abruzzo doc; e i vitigni autoctoni meno noti ma altrettanto interessanti come Pecorino, Passerina e Cococciola.