«Mein Kampf» diventa un best seller ma stop alle ristampe

Il Mein Kampf di Adolf Hitler non può più essere stampato o venduto, almeno in nuova edizione, in Turchia. In seguito a numerose pubblicazioni economiche aveva, infatti, scalato le classifiche turche dei best-seller. La decisione non è stata, però, presa dal governo di Ankara, bensì dal ministero regionale delle Finanze della Baviera che è, per ragioni storiche, titolare dei diritti del libro fino al 2015. «Questo non vuol dire che il libro è proibito, vuol dire solo che non può essere pubblicato nuovamente», ha spiegato il portavoce del ministero, Hatto Reichelt. Nessuna questione ideologica, semmai monetaria. La Baviera, alla quale gli Alleati alla fine della seconda Guerra mondiale hanno attribuito i diritti d’autore dell’opera del dittatore tedesco, ha ottenuto ragione da un tribunale turco ed ha così posto fine al successo del testo in Turchia dove, dal 2005, era stato ripreso da sei o sette case editrici, senza autorizzazione e senza pagare nessun diritto sui ricavi.