Mejra Virolainen Poesia di confine

Dalle 21 in Piazza dei Mercanti si parlerà di poesia. Durante la serata «I confini del mondo», inclusa nella rassegna intitolata «Poesia di confine», Nicola Crocetti e don Virginio Colmegna presenteranno la poetessa finlandese Mejra Virolainen, sconosciuta in Italia ma una delle più importanti del suo Paese. Intellettuale, disegnatrice e costumista teatrale, questa poetessa è divenuta famosa per aver sviluppato con versi originali e sensuali il tema della femminilità nella raccolta «Con la tua dolcezza spezzi una gardenia» del 1990, oltre che come saggista e traduttrice di importanti poetesse, come la statunitense Emily Dickinson.
Nelle sue liriche Mejra Virolainen ha descritto l’immagine della donna dall’antichità fino ai giorni nostri esplorando come pochi prima di lei i miti e le magiche atmosfere della sua terra ricca di paradisi lontani ai confini del mondo.
E proprio il tema del confine sarà il filo conduttore di questa serie di appuntamenti, nei quali verranno approfondite la vita e l’opera di poeti che vivono in zone «di passaggio», immersi in una situazione di confine inteso come frontiera geografica, storica e interiore. Un vero e proprio viaggio nelle vicende letterarie e biografiche di grandi vati del nostro tempo. L’iniziativa, promossa da Progetto Italia della Telecom in collaborazione con la Casa della Carità di don Colmegna, proseguirà per altre tre settimane. Giovedì 30 si terrà l’incontro «Lingua della visione, lingua della terra» con Ada Merini e Franco Loi, il 7 luglio toccherà al poeta greco Nasos Vaghenàs. Il ciclo si chiuderà il 14 con Pierluigi Cappello.

Annunci

Altri articoli