Mel Gibson ora rischia il carcere

La bravata dello scorso 28 luglio potrebbe costargli fino a 6 mesi di carcere. Mel Gibson, ora libero su cauzione e già in cura per disintossicarsi, è stato incriminato dalla procura di Los Angeles per guida in stato di ebbrezza. Per le frasi antisemite pronunciate al momento dell'arresto, di cui l'attore si è già scusato, la comunità ebraica gli ha proposto di parlare in sinagoga, mentre una collega gli ha consigliato di sottoporsi a circoncisione pubblica. Intanto la rete Abc ha cancellato la mini-serie sull’Olocausto con Gibson protagonista.