Con Melandri è nato l’anti-Valentino

Due vittorie di fila, negli ultimi Gp. Soprattutto, l’unico pilota in grado di battere per due volte consecutivamente il Fenomeno, il Dottore del mondiale Valentino Rossi. Il biglietto da visita con cui si presenta nel 2006 Marco Macio Melandri è questo. In aggiunta, là dove si scrive dottore se dottore sei, sta inciso il titolo di vice campione del mondo. Che altro aggiungere per dire e motivare che il giovane di Ravenna è la rivelazione del 2005? Forse che i podi sono stati cinque, oltre ai successi, forse che con Biaggi in pensione forzata, Capirossi legato agli umori alterni della sua Ducati, il vero rivale del Dottore sarà proprio lui in sella alla Honda sapientemente gestita dal team Gresini.