La Melchiorre si inventa un’altra lista

In tre anni ha fatto il tour di mezzo arco costituzionale e nel cambio di casacche è rimasto costante solo un particolare: lo scollo sul generoso seno. Ora è lei l’affascinante presidente dell’ex movimento di Lamberto Dini, i Liberal Democratici, la ferilliana Daniela Melchiorre (nella foto) ieri ospite del convegno dei giovani di Confindustria a Milano. Dopo varie peregrinazioni politiche, dal governo Prodi alla Margherita ai diniani al Pdl e di nuovo all’opposizione, tenta la strada delle Europee. Sarà la capolista in tutte le circoscrizioni del suo Ld, apparentato col Movimento associativo italiani all’estero. Nei sondaggi ha già in tasca un 28% di preferenze. Non per le Europee, ma tra le preferite dai camionisti. Male che vada senza seggio a Strasburgo, è sicuro un piazzamento sui Tir.