Mele in piazza contro la sclerosi

Torna oggi e domani nelle piazze di Genova «Una mela per la vita» manifestazione organizzata da Aism, associazione italiana sclerosi multipla, per raccogliere fondi a favore delle ricerca contro questa malattia che colpisce moltissimi giovani. Anche in 90 piazze di Genova e Provincia si possono trovare le mele fornite dall’Unaproa, la principale unione di produttori ortofrutticoli d’Europa: con un contributo di 7 euro si può portare a casa un sacchetto di deliziose mele. Ce ne sono 320 mila a disposizione per un totale di 4 milioni di frutti. la sclerosi multipla è una grave malattia del sistema nervoso centrale che colpisce principalmente nella fascia di età tra i 20 e i 30 anni. Per chi vuole conoscere la piazza più vicina è attivo il numero 840.50.20.50 (al costo di un solo scatto da tutta Italia). In tutte le delegazioni genovesi è presente almeno uno (ma più spesso due o tre) punti di offerta delle mele: da Voltri a Nervi, in tutti i quartieri, ma anche in centro e presso l’Ipercoop, il Terminal Traghetti, il supermercato Pma, l’Ikea, il Decathlon a Campi, e inoltre a Montoggio, Mele, Masone, Rossiglione, Busalla, Savignone, Ronco Scrivia, Casella, Chiavari, Arenzano e così via. Sempre a favore delle ricerca va segnalata l’iniziativa «Una notte per la ricerca»: gli albergatori aderenti all’associazione Albergatori di Genova devolveranno un euro per ogni persona che pernotterà stanotte in una delle loro strutture a favore dell’Associazione Italiana per la lotta al neuroblastoma Onlus. Il neuroblastoma è un tumore infantile del sistema nervoso simpatico ed è la prima causa di morte per malattia in età prescolare. I fondi serviranno per sostenere il lavoro della ricercatrice genovese del Gaslini Maura Puppo.