Melgrati: «Sono con voi per chiedere elezioni subito»

Piace l’iniziativa del Giornale che, sul modello di quanto avvenuto al Teatro Manzoni di Milano, anche a Genova si mobilita per chiedere che si vada subito alle elezioni politiche. L’ultimo in ordine di tempo è Marco Melgrati, consigliere regionale del Pdl ed ex sindaco di Alassio, che annuncia che parteciperà al convegno organizzato per venerdì prossimo 25 novembre alle 17 al «Bi Bia Service» di via XX Settembre a Genova. Il titolo è «Governo Tecnico? La parola ai lettori».
Dice Melgrati: «Io sono uno di quelli che trovano vergognoso questo colpo di Stato perpetrato dal Presidente della Repubblica con la connivenza delle Banche (che guarda caso hanno trovato un loro massimo esponente nella compagine ministeriale) e della Commissione europea, che di fatto ha espropriato il Popolo dai poteri di nomina della rappresentanza politica e soprattutto dall'indicazione del Presidente del Consiglio. È troppo facile per la sinistra far fare il lavoro sporco ad un governo tecnico, per poi presentarsi agli elettori con il volto pulito; la stessa sinistra che, quando Silvio Berlusconi indicava la road map per il risanamento, la definiva macelleria sociale, ed ora si appresta a votarla con la targa del governo tecnico Monti».
E continua: «Vediamo oggi che il problema non era Silvio Berlusconi, a cui molti hanno chiesto un passo indietro, ma la congiuntura internazionale... Bersani gridava al vento e pretendeva le dimissioni di Berlusconi, e diceva che il problema era Berlusconi... la Storia ci sta dimostrando che il problema non era Silvio, e Bersani ha fatto una altra brutta figura... personalmente avrei preferito andare a votare l'anno scorso, quando ci fu il “ribaltone” del “traditore” Fini, traditore non del Pdl come partito, ma traditore degli elettori che lo avevano votato nel centrodestra e se lo sono trovato a condividere il pensiero di Vendola, di Di Pietro, di Bersani, di Diliberto e compagni... spero e sono sicuro che questo convegno abbia il successo che merita, e sarò in prima fila per dichiarare pubblicamente la mia posizione, sempre libera e autonoma, ma in linea con il mio partito e soprattutto con l'ideologia liberal-cattolica di centro destra che è sempre stata la guida delle mie azioni». Il convegno è nato dall’idea di Gianni Plinio, responsabile ligure del Pdl per la Sicurezza, (subito sostenuto dal capogruppo del Pdl in Regione Matteo Rosso) che ha incontrato proprio a Milano il direttore del Giornale Alessandro Sallusti. A Genova l’idea è stata subito raccolta e rilanciata dal caporedattore Massimiliano Lussana che interverrà insieme al direttore Sallusti. Appuntamento in via XX Settembre 41, stabile dell’ex cinema Verdi, terzo piano.