Per la Meloni la politica non è lavoro

«La politica è passione, non un lavoro». A definirla così è il ministro Giorgia Meloni (nella foto) che ieri alla Fiera del libro di Torino ha parlato dei giovani e dell’impegno politico. «I giovani vanno giudicati per quello che sono e non secondo il parametro di generazioni passate che hanno operato in contesti diversi» ha detto il ministro per le politiche giovanili che ha spiegato di essersi decisa all’impegno pubblico dopo le stragi in cui sono stati assassinati Falcone e Borsellino. «Oggi si fa politica in vari modi: con l’impegno nel sociale, con l’associazionismo. La politica insomma non è una moda, ma una scelta più rischiosa rispetto a un tempo e richiede un sacrificio totale di se stessi».