Menù speciali per la giornata del malato

C’è chi per l’occasione estenderà l’orario di visita e chi ha predisposto un menù speciale per gli ospiti. Domani in tutto il mondo si celebra la giornata del malato, una ricorrenza nata nel 1992 da un’idea di Giovanni Paolo II. E anche negli ospedali liguri sono in programma iniziative dedicate alle persone ricoverate e alle loro famiglie.
A Pietra Ligure, sarà possibile far visita ai parenti ricoverati dalle 9.30 alle 20.30, senza vincoli di orario. I medici saranno per l’intera giornata a disposizione per rispondere a domande o dubbi sullo stato di salute dei degenti. Per i malati, poi, l’ospedale savonese predisporrà uno speciale menù, «diverso dal solito, ma in linea con le esigenze dietetiche dei ricoverati». «Sono piccole iniziative che renderanno più serena e meno difficile la giornata ai malati e ai loro familiari - spiega la direzione del Santa Corona - E vogliamo ringraziare quanti, volontari e non, prestano servizio ogni giorno in ospedale con generosità e spirito di solidarietà».
La giornata del malato sarà «celebrata» anche negli ospedali di Savona, Cairo e Albenga. L’Asl 2 savonese ha deciso di estendere l’orario di vista dei parenti ricoverati all’intera giornata. «A ogni ospedale, poi, è stato detto di organizzare delle iniziative, chiaramente compatibili con l’attività dei reparti, per rendere sempre più umano il rapporto fra il malato e il personale che lo sta curando - spiegano all’Asl 2 - la Giornata del malato offre a tutti la possibilità di comprendere meglio l’importanza delle salute in un’epoca come la nostra nella quale si pensa che altri siano i campi in cui si gioca il destino dell’uomo».
Anche l’azienda sanitaria 1 dell’imperiese, in collaborazione con le associazioni di volontariato, ha promosso alcune iniziative. Le persone ricoverate all’ospedale domani potranno ricevere le visite durante tutta la giornata. Anche qui si è pensato a un menù speciale per i degenti. L’Associazione volontari ospedalieri sarà nei reparti tutto il giorno. E al reparto di malattie infettive dell’ospedale di Sanremo (padiglione Giannoni 2° piano) mercoledì alle 14.30 sarà celebrata la Santa Messa da monsignor Maria Alberto Careggio per i pazienti, le famiglie e gli operatori sanitari.
A Genova, sempre domani, il cardinale Angelo Bagnasco guiderà la processione che alle 15 andrà da piazza Matteotti al Duomo. Alle 15.30, la messa con unzione dei malati. La cooperativa sociale «Il cammino» offrirà la decorazione floreale di San Lorenzo.