Menù a tre stelle con la «carne di Genova»

Gustare le ricette tradizionali della cucina genovese a base di carni fresche e certificate che provengono esclusivamente da allevamenti situati nel territorio della provincia: a lanciare l’iniziativa è BerioCafè, il locale all’interno della Biblioteca Berio in via del Seminario, in collaborazione con l'Associazione allevatori.
Da lunedì scorso, quindi, e fino al 31 marzo, la cuoca Franca propone menù dedicati, «finalizzati - spiega Paolo Vanni, direttore di BerioCafè - a esaltare le caratteristiche del prodotto attraverso una interpretazione popolare della nostra cucina. Il tutto viene servito al prezzo di 8 euro a piatto».
Il presidente degli allevatori genovesi, Marco Parodi, ha aderito con entusiasmo all'invito di promuovere la «carne di Genova» attraverso una manifestazione interamente dedicata al prodotto delle aziende zootecniche della provincia: «Abbiamo l’opportunità - sottolinea fra l’altro - di valorizzare la produzione alimentare tipica, con una formula particolarmente gradita al pubblico perché coniuga due esigenze fondamentali: il contenimento del prezzo del pranzo di mezzogiorno e la possibilità, davvero rara, di assaggiare prodotti di alta qualità. Inoltre, volendo si può entrare direttamente in contatto con i produttori tramite l’indirizzo internet www.lacarnedigenova.com, per acquistare la carne».
I capi saranno macellati e confezionati nel macello «Centro Allevamento Zootecnico Vallestura» di Masone, la cui organizzazione tecnica è affidata alla stessa Associazione degli allevatori, che tiene a precisare come «la gestione esclusiva e la macellazione in zona garantiscono l'attenzione e la qualità del prodotto finito».
Ogni giorno, dunque, nell'orario di pranzo, dalle 12 e 30 alle 14 e 30, sarà possibile consumare al BerioCafè un piatto particolare di carne al prezzo convenuto di soli 8 euro. Il menù settimanale è consultabile su www.beriocafe.it (prenotazioni tavoli al numero di BerioCafè 010.5705416).