Meno calorie nei piatti per bimbi. E Michelle loda McDonalds

La first lady plaude alla decisione della grande catena di fast food di ridurre le calorie dell'happy meal

Amante dell'orto, impegnata in una campagna ufficiosa per una sana alimentazione, la first lady americana Michelle Obama ha elogiato la catena di fast food più famosa al mondo, McDonalds, per aver alleggerito uno dei pasti destinati ai bimbi. Più mele e meno patatine fritte nell'Happy Meal per i più piccoli. E Michelle batte le mani. «Un passo positivo per risolvere il problema dell'obesità infantile», ha detto la signora Obama, che evidentemente conosce bene McDonalds.
Insomma, meno grassi, e più vitamine, allo stesso prezzo.
Il cambiamento che sarà introdotto presto, già a settembre, secondo gli specialisti ridurrà sensibilmente l'apporto calorico, che scenderà a meno di 600, la quantità di sodio e grassi saturi del pasto più amato dai bambini di tutto il mondo e sempre accompagnato da ambiti gadget.