Meno campi rom, più legalità

L’atteso vertice di ieri, in Campidoglio, fra il ministro degli Interni Roberto Maroni e il sindaco Gianni Alemanno ha mostrato unità di intenti e perfetta sintonia fra la nuova amministrazione di centrodestra del Comune e il governo nazionale. Tra i temi trattati le espulsioni, i campi nomadi, il racket dei mendicanti, la prostituzione, il caporalato. Sono tre i punti su cui è centrato il programma: l’incremento delle forze dell’ordine sul territorio, la consistente riduzione dei campi nomadi, la cooperazione con i Paesi comunitari di provenienza per evitare che dopo le espulsioni i clandestini possano tornare in città. Grazie alle nuove norme che saranno varate dal governo con decreto-legge già dalla prossima settimana, si potrà procedere speditamente ad espellere i clandestini e gli irregolari.
A PAGINA 51