«Meno ministri? Mi irriterei se fossi Prodi»

«Vogliamo che l’azione del governo sia sempre più efficace e la maggioranza sia più compatta di quello che appare ma come farlo lo valuta Prodi. Non è opportuno che ogni giorno qualcuno spieghi al presidente del Consiglio come deve fare. Fossi in lui mi irriterei». Così il segretario dei Ds, Piero Fassino ha risposto a chi gli chiede se sia favorevole a uno sfoltimento nella composizione del governo. E a chi gli fa notare che una proposta in tal senso è arrivata proprio dal candidato segretario del Pd, Fassino ha risposto: «Lo snellimento del governo sarebbe una misura per rafforzarlo e una risposta alla diffidenza e al malessere nei confronti della politica».