«Meno poltrone in parlamento»

Questione di par condicio. Tagli alle poltrone negli enti locali? E anche meno poltrone per gli onorevoli. La Lega torna alla carica sulla riduzione dei parlamentari. Il ministro per la Semplificazione legislativa, Roberto Calderoli, ha chiesto ai capigruppo del Carroccio alla Camera e al Senato di presentare una proposta per tagliare il numero di deputati e senatori, nelle more che il governo proponga una riforma costituzionale complessiva. «La mia richiesta – afferma il ministro Calderoli – per coerenza con il taglio delle poltrone degli enti locali realizzato in Finanziaria, è già stata fatta propria dai gruppi parlamentari della Lega Nord, e se il Parlamento e le forze politiche si dimostreranno coerenti con le dichiarazioni pubbliche rese fino a oggi a riguardo, questa proposta dovrebbe diventare legge nel giro di poco più di sei mesi e dovrebbe raccogliere un consenso così ampio da non rendersi possibile il ricorso al referendum confermativo. Ora – ha concluso il ministro – è il momento di passare dalle parole ai fatti».