Meno tasse per Fido e Fuffi

Come per i cristiani. Le tasse fanno orrore anche agli animali, ma non sono Fido e Fuffi a ribellarsi, bensì ovviamente i loro padroni, per bocca dell’associazione medici veterinari e degli antivivisezionisti. Con tanto di appello ai ministri delle Finanze Tremonti e delle Politiche europee Ronchi. Lamentela duplice: tasse troppo alte per chi ha amici a quattro zampe e per di più livellamento necessario perché in tutta Europa le imposte in materia sono più basse. Col pretesto di riparametrarsi ai livelli Ue insomma si chiede che l’esagerata pressione fiscale sulle cure veterinarie e sugli alimenti vengano ridotte. Con plauso per le iniziative anti-abbandono diffuse con l’arrivo dell’estate.