Mensa tossica all’ospizio Un morto e 40 ricoverati

È un mistero la causa della sospetta infezione alimentare di una quarantina dei 210 anziani ospiti della casa di riposo «Bartoli» a Trieste, che ieri mattina si sono sentiti male. Uno di loro, di 82 anni, è morto e altri quattro sono ricoverati all’ospedale di Cattinara: una signora, di 103 anni, è in gravi condizioni, mentre altri due 90enni sono in miglioramento. L’attenzione si concentra sui pasti delle ultime 48 ore, sulle bevande e le pietanze consumate, fra le quali seppioline con la polenta. Campioni sono stati prelevati dall’Azienda servizi sanitari. Della vicenda si occupa la Procura del capoluogo giuliano, che ha avviato indagini preliminari per accertare cause ed eventuali responsabilità.