Mense scolastiche più salate ma i nomadi mangiano gratis

Francesco Graffione

Come l'anno scorso i bimbi che abitano nei campi nomadi genovesi non pagheranno retta d'iscrizione e il servizio dei pasti per il 2006/2007. Gratis per i bebè rom anche i posti all'asilo nido. Complessivamente in città le famiglie nomadi che usufruiscono del servizio non a pagamento sono circa un centinaio.
Dall'altra parte il nuovo sistema tariffario presentato ieri mattina dall'Assessore ai Servizi Educativi Andrea Sassano a palazzo Tursi prevede un aumento della tariffa dei pasti per il quaranta per cento delle famiglie genovesi e uno sconto di soltanto dieci centesimi a pasto per le altre che non superano un reddito annuo di 40mila euro e un figlio a carico. Per i licei civici Deledda e Galleria sono stati previsti aumenti del contributo d'iscrizione fino a circa il trenta per cento per gli studenti delle famiglie più ricche, con la riduzione (...)
SEGUE A PAGINA 50