La mente matematica si costruisce in Palestra

Andrea Macco

Il mondo della Scienza è un modo con cui guardare il mondo della vita. Potrebbe essere questa una frase da porre come leit motiv per la Genova di quest'anno, sempre più protagonista della divulgazione scientifica. Dopo il grande successo del Festival della Scienza, ecco nascere a Genova MateFitness - La palestra della Matematica, con sede nel sottoporticato di Palazzo Ducale. L'inaugurazione ha registrato una partecipazione di pubblico sorprendente. Manuela Arata, ideatrice di questa iniziativa nonché presidente dell'Associazione Festival della Scienza, è apparsa raggiante per quella che potrebbe diventare un'opera da esportare in tutta Italia, se nei prossimi mesi giungeranno il vaglio scientifico degli esperti e l'approvazione dei visitatori, ossia gli «atleti» che si cimenteranno in questa palestra. Le premesse perché il successo giunga sono date, in particolare, dal binomio Rosolini-Filocamo, i veri autori di MateFitness, già ideatori delle Stanze dei numeri al Festival della Scienza, mostra matematica che da sola contò quasi ventimila visitatori.
Ma in concreto, cosa si trova a MateFitness? Come normalmente si entra in una palestra per far sparire i chili di troppo, per rinforzare la muscolatura e via dicendo, così frequentando MateFitness si ha la possibilità di allenare la mente, scegliendo il settore in cui potenziare le proprie capacità, risolvere i propri dubbi cronici o, più semplicemente, soddisfare a quella curiosità genuina che il problema matematico da sempre suscita nell'uomo. Si potrà scegliere liberamente il proprio percorso, a seconda dell'età, della formazione, degli interessi, sempre accompagnati da una ben allestita squadra di animatori-allenatori, composta perlopiù da studenti universitari e neo-lauraeati. Ma non mancheranno gli interventi di qualificati professori (per il programma dettagliato si visiti il sito www.matefitness.it) che daranno vita a stimolanti performance con quiz e punzecchianti questioni sulla matematica che ci sta sotto il naso tutti i giorni. Dalla matematica della spesa, a quella dei giochi d'azzardo, da quella «condominiale» per il computo dei millesimi alla matematica dei giochi come il tanto di moda sudoku, e altro ancora.
Ed alla fine, come spiega Giuseppe Rosolini, il pubblico che entra a contatto con l'evento si sorprende e si diverte, perché la matematica sa riservare, anche per chi non è del settore e chi si è sempre considerato una «mezza scarpa», soddisfazioni interiori enormi. E Genova pare proprio essere in questo senso un terreno fertilissimo, bisognoso di esprimere le sue forti esigenze scientifiche-matematiche.
Un'altra dimostrazione di ciò è stata, il mese scorso, la Coppa Fermat, competizione a squadre fra studenti di diversi Licei che quest'anno, alla sua quarta edizione, ha visto la partecipazione di ben 35 Scuole Superiori della Liguria e delle regioni limitrofe. L'artefice di questa iniziativa è stato ancora una volta il professor Rosolini, un vero combattente in prima linea della divulgazione scientifica, uno a cui piace davvero fare Matematica e che vorrebbe trasmettere a tutti questa passione.
L'auspicio è che il sogno-progetto di queste persone che hanno dato vita a MateFitness possa davvero raggiungere tanti genovesi, soprattutto quelli che - come ha detto Manuela Arata - ancora hanno paura della Matematica: nella Palestra di Palazzo Ducale l'ordine è allora chiaro: abbattere questi muri di paura e riscoprire la Matematica per i suoi aspetti creativi, per le sue applicazioni, per tutto ciò che sa riempirci di stupore... Circa i problemi di calcolo nessuno allora si spaventi: all'ingresso della palestra capeggia la famosa frase di Einstein: «Non preoccuparti delle tue difficoltà in matematica, le mie sono peggiori».
MateFitness - Genova, sottoporticato di Palazzo Ducale (accesso da Piazza Matteotti) prosegue fino al 30 luglio. Biglietto intero 5 euro. Iscrizione alla Palestra per tutto il periodo 10 euro. Informazioni: prenotazioni@matefitness.it - www.matefitness.it