La mente pronta e lucida che disorientava i medici

«Anche psicologicamente Ward era unico. La sua follia non palesava affinità con altre, e sarebbe stata destinata a diventare il vigore di un genio se non si fosse contorta in strane e grottesche forme»

Anticipiamo il primo capitolo de Il caso di Charles Dexter Ward di Howard Phillips Lovecraft, traduzione di Margherita Crepax, introduzione di Valerio Evangelisti (BUR Scrittori contemporanei, pagine 250, euro 8,60), in libreria da domani. Scritto nel 1927, Il caso di Charles Dexter Ward è il romanzo di un pazzo: Ward, personaggio schivo, opaco e studioso, si trasforma, lentamente e inesorabilmente, in una specie di alieno che incute terrore e sgomento. A indagare sul suo sconcertante caso e a sciogliere il mistero è uno psichiatra che ha conosciuto Ward fin dalla giovinezza.