Mercanti, pittori e denaro Così l’arte finisce in teatro

Per la prima volta il mondo delle gallerie diventa una commedia teatrale. «Galleria» è il titolo di uno spettacolo che va in scena venerdì 4 aprile alla Palazzina Liberty di Largo Marinai d’Italia (ore 21.30, ingresso libero). La commedia, nell'ambito di MiArt e in collaborazione con l'assessorato al Turismo, Marketing territoriale e Identità, è una pièce ironica che mette ai raggi X miti veri e falsi, vizi e contraddizioni del sistema dell’arte. Lo spettacolo, diretto da Andrea Martella ed eseguito da una compagnia di giovani attori tra cui Marco Morandi, rappresenta la parodia dei personaggi, simbolo di un mondo dell’arte sempre in bilico tra un ideale di bellezza e la cruda legge del denaro. Può essere il tunnel buio nel quale è entrato un giovane gallerista, idealista ma squattrinato, o il grande campionario di patologie di tutti gli altri personaggi di questa strana storia. Un testo esilarante sui luoghi comuni e sul valore non solo «economico» del mondo delle gallerie, specchio delle contraddizioni, ma anche delle conquiste del genere umano. Lo spettacolo è promosso dall’Associazione culturale Michele La Ginestra, direttore artistico del Teatro Sette di Roma.