Mercati, crisi finita non prima di giugno

Julius Baer

I mercati azionari mondiali riflettono uno scenario simile a quello della crisi borsistica del 1990/91 e gli effetti negativi potrebbero venire superati solo a partire dal secondo semestre del 2008. Gli analisti della casa svizzera Julius Baer nel loro report trimestrale hanno riconosciuto tuttavia che, grazie all’intervento efficace della Fed, si è potuta evitare una crisi del sistema come quella degli anni ’30. In questo momento, sempre secondo gli analisti svizzeri, sono consigliabili titoli «a breve» e, tra i settori, guardare con interesse a quello energetico. Infine un investimento da prendere in considerazione è quello delle obbligazioni convertibili.