Mercati scoperti: una task force contro gli abusivi

Per rispondere al problema dell’abusivismo nei mercati scoperti, nelle quattro aree più colpite dal fenomeno opererà una task force formata da vigili, polizia di Stato, carabinieri e guardia di finanza. É questo il modello che Riccardo De Corato vicesindaco di Milano, propose al prefetto nel 2001 e che ora verrà utilizzato di nuovo per combattere l’abusivismo. Il progetto sarà messo in atto grazie ad uno stanziamento di 300 mila euro che il sindaco Letizia Moratti ha garantito per coprire gli straordinari delle forze dell’ordine. Il vice sindaco di Milano intanto ha comunicato la decisione presa ieri dal Comitato per l’ordine e la sicurezza riunitosi in prefettura. Nella riunione è stata affrontata la questione dell’abusivismo nei mercati scoperti. «Già oggi - sottolinea Riccardo De Corato -, come ha sottolineato il Questore Indolfi, ci sono agenti che operano nei dodici mercati scoperti, in collaborazione con l’Annonaria. Ma le pattuglie miste possono contrastare più efficacemente il fenomeno, come dimostrano i risultati ottenuti in passato quando questo sistema fu adottato».