Mercatino benefico per la ricerca sulla Sma

Torna per il secondo anno il mercatino benefico di «Smarathon», la onlus nata con Rebecca, una bimba di 3 anni e mezzo malata di atrofia muscolare spinale. Il ricavato verrà interamente devoluto alla ricerca.
Sarà l’11 dicembre allo spazio Guindani di via Spontini 8 dalle 12 alle 22. Il posto giusto per chi desidera trovare un regalo di Natale e sposare una causa benefica: «Ci sono abiti, accessori e borse per uomini, donne e bambini che mettiamo sul mercato a prezzi modici - spiega la promotrice Elena Muserra De Luca che è anche la mamma di Rebecca - Ho tantissimi amici che gravitano attorno ai mondi della moda e del design e mi hanno dato una mano in quest’impresa». L’anno scorso il mercatino ha raccolto 25mila euro in un giorno solo. I genitori di Rebecca si augurano di bissare la cifra «nonostante il momento di crisi». Però proprio per questo si impegneranno a devolvere una parte del ricavato alle «famiglie con bimbi affetti da atrofia muscolare in difficoltà economiche - ha aggiunto Elena Muserra De Luca - Poiché per questi pazienti è fondamentale la fisioterapia, proprio per contrastare l’atrofia dei muscoli e la asl non riesce a soddisfare tutte le richieste». Il mondo attorno a Rebecca si è mosso con grande sinergia, c’è l’amico fotografo che mette a disposizione lo spazio di via Spontini, le amiche che lavorano nella moda e nel design che raccolgono capi firmatissimi, da scarpe, stivali, portafogli di Fratelli Rossetti ai piumini Moncler, dalle magliette ai vestitini ai pantaloni per grandi e piccini di Pinko, alle scarpe Adidas. E fra gli oggetti di design spiccano i marchi Kartell, Cassina e Luceplan. Sul mercato non mancheranno creme profumate e prodotti di bellezza per lui e per lei. Ma la rete di solidarietà non si ferma qui.
Gli amici di papà Luca, sportivi e appassionati corridori hanno organizzato in questi tre anni e mezzo corse e maratone per finanziare la ricerca dell’istituto Besta. Sul sito www.smarathon.eu ci sono tutte le iniziative nate da Rebecca.