Un mercatino vintage e un «toga party» è la Micca-domenica

Ha avuto un tale successo il «Micca market», il mercatino vintage del Micca club all’Esquilino, che gli organizzatori hanno deciso di tenerlo per un’altra domenica. Così domani gli appassionati amatori e collezionisti di abbigliamento vintage vivranno un pomeriggio e una serata da non dimenticare: prima il market, dalle 18 come al solito, con i suoi banchetti di oggettistica, modernariato, abbigliamento neosixties, dischi in vinile e non, accessori, artigianato e complementi d’arredo; poi, alle 19.30, le cucine del locale si apriranno per approntare il buffet (altra novità introdotta solo di domenica e molto apprezzata dagli ospiti); a fine giornata, dalle 22, quando i banchi chiuderanno i battenti e terminerà lo shopping, comincerà una notte tutta diversa, come non se ne vedevano da anni (o da secoli?) a Roma. Si svolgerà infatti un «toga party» ispirato, a seconda dei gusti, al «Satyricon» di Fellini o all’«Animal House». Una festa in stile «peplum» in un luogo, il Micca club, che peraltro sorge nelle viscere dell’antica Roma, probabilmente in quelli che erano i sotterranei del tempio di Minerva. Quindi porte aperte per coloro che si presenteranno vestiti di corazze e toghe, pepli e calzari, veli e mantelli, con tanto di premio al miglior costume. Il tutto con una colonna sonora ispirata agli anni Sessanta, epoca d’oro dei film mitologici. Quindi, con un affascinante diacronia, la protagonista sarà la musica «beat». Sul palco del locale, sono stati richiamati Tony Borlotty e i suoi Flauers di ritorno al Micca dopo l’ottima performance di carnevale. La band salernitana eseguirà brani di gruppi mai dimenticati, come le «Teste Dure», i «Ragazzi del Sole», o «I Profeti», ovviamente in stile neo sixties. Quindi il set dei dj Daniele e Fulvio. Micca Club, via Pietro Micca 7a , info 06 87440079, www.miccaclub.com. Ingresso libero tramite inserimento in lista.