Il mercato aspetta le sentenze Calciopoli

Luca Russo

L'attaccante e solo l'attaccante. Per ora la strategia del Genoa è questa. «Non ha senso pensare ad altro in questo momento - commenta Enrico Preziosi al termine di un consiglio d'amministrazione delle sue aziende -. Bisogna aspettare l'esito del processo al calcio. Insomma bisogna aspettare le condanne per capire con chi avremo a che fare in serie B». Strategia saggia e condivisibile che fa il paio con il ragionamento di Gian Piero Gasperini di avere una rosa ristretta. Per l'attaccante argentino la settimana prossima potrebbe essere quella buona. Nomi tanti, tutti quelli che hanno un'età compresa tra i 23 e i 24 anni e cioé l'unico requisito finora conosciuto, ma nessuna certezza. Nessuna conferma, almeno per ora, nemmeno alla notizia di un possibile arrivo dell'attaccante della nazionale costaricana Paul Wanchope, 30 anni.
Nel mercato in uscita continua la corte serrata del Cagliari per Massimo Paci, ma dalla società rossoblù la richiesta economica è importante. «Come già detto più volte - ha sottolineato Preziosi - ci priveremo di lui se e solo se arriverà una buona contropartita economica da reinvestire in un altro difensore del suo calibro». Resta in stand by Stovini mentre sono in salita le quotazioni di Polenghi, entrambi impegnati nell'ultima stagione a Lecce. De Vezze e Mamede potrebbero prendere la strada che porta ad Avellino da dove in cambio potrebbe tornare Moretti. Intanto è confermato che dal 2 al 12 agosto il Genoa svolgerà la seconda parte del ritiro ad Acqui Terme. Prenderà invece il via il 10 luglio la campagna abbonamenti del Genoa per la stagione sportiva 2006-2007. Prossimamente verranno rese note le modalità di sottoscrizione che la società ha già provveduto a mettere a punto. Nella passata stagione, nonostante la retrocessione in serie C1, si contarono alla chiusura della campagna ben 15.355 tessere vendute.