Mercato fragile Settimana a tutto rosso

Bilancio settimanale in rosso per il future italiano S&P/Mib che termina le contrattazioni a quota 39930. L’aumento della volatilità è stato negativo mostrando la fragilità del mercato che permarrà finchè le quotazioni saranno al di sotto di 41800. Il quadro tecnico di breve periodo si è indebolito e solo la tenuta delle quotazioni al di sopra di 39600 scongiurerà l’avvio di un’ulteriore fase di storno che potrebbe trovare un pavimento intorno quota 38000. Dal fronte macroeconomico il dato più rilevante è stato l’indice Zew sulle aspettative dell'economia tedesca pari a -18,1 che non esclude un ulteriore rallentamento economico. Ad intimorire è stato l’annuncio di Citygroup che ha lanciato l’allarme sui profitti degli ultimi tre mesi dell’anno per l’acutizzarsi della crisi immobiliare. In Usa la pubblicazione dei dati sulle nuove costruzioni in flessione del 10% non è sembrata per nulla incoraggiante e riapre l’aspettativa di un nuovo taglio dei tassi che ha portato nuova debolezza sul cross euro-dollaro. Brilla il settore high tech.