«Mercato del lavoro, questione aperta»

Puntano sul motore dell’impresa, la forza lavoro, le V Assise Regionali Piccola Industria di Confindustria in programma oggi presso la sede dell’Associazione industriale bresciana. Il titolo del convegno, «Il Mercato del lavoro: una questione aperta», sottolinea di per sé che ci troviamo di fronte a un aspetto dell’economia che presenta varie complessità ed emergenze che meritano di essere analizzate e risolte. In gioco ci sono la competitività del nostro sistema industriale, la possibilità di aumentare il tasso di occupazione, l’opportunità di garantire a chi lo merita un reddito soddisfacente.
Alle Assise partecipa il ministro del Lavoro, della Salute e delle Politiche sociali, Maurizio Sacconi. Il suo intervento, che sarà sicuramente il più atteso dato il ruolo chiave del suo ministero nella soluzione di molti dei problemi che saranno sul tappeto a Brescia, sarà preceduto dai saluti di Alberta Marniga, dalla relazione del presidente di Confindustria Lombardia, Giuseppe Fontana e dalle tesi esposte dal presidente della Piccola Industria di Confindustria Lombardia, Walter Galbignani, e da una tavola rotonda con tre protagonisti del dibattito e delle politiche del lavoro di questi ultimi anni. Si tratta di Giorgio Usai, direttore dell’Area strategica relazioni industriali e affari sociali di Confindustria; Michele Tiraboschi, professore di Diritto del lavoro all’Università di Modena e Reggio Emilia; Tiziano Treu, due volte ministro del Lavoro e attuale vicepresidente della Commissione lavoro e previdenza sociale del Senato. Al tavolo ci sarà anche Gianni Rossoni, assessore regionale all’Istruzione, Formazione e Lavoro. I lavori saranno chiusi da Giuseppe Morandini, presidente della Piccola industria di Confindustria.
Diversi i temi che si preannunciano sotto i riflettori: dallo sviluppo delle competenze, e quindi non solo la disponibilità di manodopera, al rafforzamento della flessibilità, a partire dall’attuazione della Legge Biagi e dall’allineamento con le migliori prassi internazionali; dalla sicurezza sui posti di lavoro alla richiesta al mondo politico di ridurre la tassazione sui salari per diminuire il divario tra importi lordi e netti, condizione necessaria per poter consentire migliori condizioni di vita alle famiglie. In sintonia anche con la scelta di Brescia come sede dell’evento, è prevista un’attenzione particolare alle istanze dell’impresa manifatturiera.
Alle Assise sarà presentato anche lo spaccato riguardante la Lombardia di una ricerca sul mercato del lavoro realizzata dalla Commissione Centro Studi di Confindustria Lombardia. Tra i principali risultati si segnala una crescita della terziarizzazione anche all’interno delle imprese manifatturiere. Aumentano cioè anche nelle fabbriche.