Merci contraffatte, danno da 500 milioni

È soprattutto il settore della moda, in Lombardia (terzo mercato nazionale del falso), a risentire della contraffazione dei marchi prestigiosi. Lo sostiene una stima della Camera di Commercio di Milano su dati del registro imprese del periodo 2003-2004, secondo cui la contraffazione di capi d’abbigliamento e accessori moda determina un danno per le imprese lombarde, delle quali più della metà operano nel settore della moda, pari a circa 500 milioni di euro. Per le aziende milanesi la perdita secca si aggira attorno ai 250 milioni.