MeridianaFly e l’ultimatum «Gentile» ai sindacati

Lo stile Marchionne approda in Sardegna, in versione Gentile. Giuseppe Gentile, appunto, amministratore delegato di MeridianaFly (la seconda compagnia aerea italiana, che raggruppa le ex Meridiana ed Eurofly, e Air Italy), ha dato un ultimatum ai sindacati: o accettate il nuovo contratto oppure la compagnia chiude. L’ultimo incontro è stato di rottura e Gentile, secondo fonti vicine alla trattativa, vuole fare sul serio. Domani, in assenza di un assenso sindacale, è intenzionato a indire una conferenza stampa per comunicare le sue decisioni, che lasciano prevedere qualunque scenario, compresi i peggiori. Il contratto proposto da Gentile prevede un taglio di stipendio del 20% a piloti, assistenti di volo e personale di terra.