Merita l’Oscar più di Helen Mirren Il suo dittatore non è una parodia

Quando Forest Whitaker impersona il presidente ugandese Amin nell'Ultimo re di Scozia di Kevin MacDonald, si coglie la differenza fra la sua interpretazione e quella di Helen Mirren in The Queen, che è un'imitazione di Elisabetta II. Si noti che gli Oscar vedono «nominati» entrambi. Amin era reduce della repressione in Kenya contro i Mau Mau e, da ascaro britannico, fu messo a governare l'Uganda. Dell'emancipazione di Amin si occupa il film di MacDonald, dove Amin è visto con lo sguardo del suo medico scozzese. Dettaglio importante: in Kenya aggregato a un reparto scozzese, Amin aveva finito col sentirsi scozzese! L'ultimo re di Scozia ammette fascino e forza d'un politico poi oggetto di sistematica diffamazione, come lo era stato di sistematico incensamento. E constata come il colonialismo cambi nome, non sostanza. E se il «buono» è il medico, che si crede eminenza grigia, il vero simpatico è il «cattivo» che non crede in nessuno.

L'ULTIMO RE DI SCOZIA di Kevin MacDonald (Gran Bretagna), con Forest Whitaker, James Mc Avoy. 127 minuti