Un «Merito» per la Genova del futuro

«È finita. L'epoca grigio-siderurgico di Genova ha spento gli ultimi fuochi della sua vecchia classe dirigente. Con la fondazione di Merito inizia il primo passo per rinnovare Genova rinnovando la classe dirigente». È un progetto e un programma ambizioso quello che si prefigge «Merito» la nuova associazione culturale-politica che verrà presentata la prossima settimana a Genova. Un appuntamento non casuale, soprattutto nel luogo scelto, quello dato da Maurizio Gregorini, fondatore dell’associazione Giovedì prossimo alle 11, «Merito» muoverà i primi passi alle ore 11 sotto i Truogoli di Santa Brigida in piazzetta Truogoli di Santa Brigida, luogo simbolo della rinascita del sestiere di Pré. L’associazione è porposta come un «Laboratorio per la creazione di una nuova classe dirigente», e la prossima settimana si presenterà con alcuni deisuoi ideatori e il suo programma. In Santa Brigida interverranno infatti, oltre a Maurizio Gregorini, documentarista e direttore Scuola d'arte cinematografica, anche Mario Bozzi Sentieri (giornalista e saggista), Alessio Saso (consigliere regionale Pdl), Giuseppe Rotunno (consigliere provinciale Pdl), Paolo Rebuffo (libero professionista, esperto di economia), Paola Fazio (architetto), Mariarosaria Murmura (libera professionista, esperta di marketing), Giacomo Petrella (dirigente nazionale Azione Giovani), Alessandro Parino (consigliere comunale Pdl), Stefano Gianazzi (libero professionista, esperto internet), Elisa Serafini (studentessa scienze politiche).