La Merkel alla Knesset: «La Shoah una vergogna»

Gerusalemme. Storico discorso di Angela Merkel alla Knesset, il Parlamento israeliano. La Cancelliera tedesca è stata il primo capo di governo straniero ammesso a tenervi un discorso, e lo ha fatto in tedesco, cosa che ha provocato il boicottaggio di cinque deputati sdegnati per l’uso della lingua che usarono i persecutori degli ebrei durante il periodo nazista. La Merkel ha detto che il popolo tedesco è oppresso ancor oggi dalla vergogna per l’enorme colpa della Shoah e ha aggiunto che è anche per questo che il suo governo mette in primo piano l’impegno per una giusta soluzione dei problemi mediorientali. I vertici politici israeliani hanno apprezzato in particolare le dure parole rivolte all’indirizzo di Teheran: « Il mondo non deve provare all’Iran che sta costruendo una bomba atomica, è l’Iran che deve convincere il mondo di non volerla».