Merloni candida Emma Marcegaglia

Roma. Una donna alla guida di Confindustria per il dopo Montezemolo. L’ipotesi di una presidenza «rosa» circola da tempo nei corridoi di viale dell’Astronomia e sembra diventare più concreta, anche se al cambio della guardia manca ancora un anno. Vittorio Merloni, presidente di Indesit e past president dell’Associazione degli industriali, ha lanciato, con una battuta, la candidatura di Emma Marcegaglia, attuale vicepresidente degli industriali e amministratrice dell’omonimo gruppo italiano dell’acciaio. A contenderle lo scettro sarebbe, stando ai rumors, proprio un’altra donna: Diana Bracco, numero uno di Assolombarda. Le carte, per ora, restano ancora coperte, ma lo stesso Luca Cordero di Montezemolo non ha escluso una presidenza femminile. Una donna al timone? «Perché no. Io sono assolutamente favorevole. Sarebbe assolutamente positivo e possibile», disse Montezemolo lo scorso novembre.