Merola ricoverato in gravi condizioni

da Napoli

Mario Merola, il grande cantante napoletano, è stato ricoverato d'urgenza. Le sue condizioni sono giudicate gravi: è in coma farmacologico. Ieri in tarda serata, le condizioni di salute del cantante erano molto critiche, con una forte insufficienza cardiorespiratoria, anche se in nottata si erano stabilizzate.
Merola ha avuto un malore mentre era nella sua abitazione. I medici con un’ambulanza l’hanno trasportato in un primo momento all’ospedale Maresca di Torre del Greco. Anche per il famoso cantante, però, la ricerca di un posto in ospedale si è trasformata in un’odissea. Dopo il ricovero al Maresca, infatti, i medici hanno deciso il trasferimento in un altro ospedale, operazione che non è stata semplice. Secondo quanto si è appreso, il 118 si è messo infatti a cercare per il cantante un posto in rianimazione negli ospedali di Napoli. Al «Vecchio Pellegrini» sembra non sia stato possibile il ricovero. Alla fine il posto in rianimazione per Merola è stato trovato all'ospedale «San Leonardo» di Castellammare di Stabia.
Il cantante, che ha 72 anni, famoso anche all'estero come ultimo rappresentante del genere popolare della «sceneggiata», circa due anni fa aveva avuto gravi problemi cardiaci ed era stato a lungo ricoverato all'ospedale «Vecchio Pellegrini».
Merola sarebbe stato colpito da un lieve malessere già nella serata dell’altro ieri, secondo quanto riferito da uno dei figli. Il giovane ha raccontato che la famiglia aveva attribuito la causa di un forte disturbo di stomaco ad alcuni frutti di mare, mangiati a cena.
Ieri, in mattinata Roberto, il figlio maggiore del cantante, ha accompagnato una prima volta suo padre all'ospedale, per un controllo. Merola però era anche tornato a casa.
Nel pomeriggio, la situazione si è progressivamente aggravata, fino alla necessità di ricorrere all'ambulanza del 118, allertato dalla moglie.
Il cantante, che ad aprile compirà 73 anni, era da tempo sottoposto a un trattamento di dialisi: secondo i familiari il disturbo provocato dai frutti di mare potrebbe aver semplicemente contribuito ad innescare le difficoltà cardiorespiratorie sopraggiunte oggi.
Tutta Napoli ora è con il fiato sospeso. Già parecchie persone ieri si erano radunate vicino all’ospedale per conoscere le condizioni del loro amatissimo beniamino. Annunciato l'arrivo anche di Gigi D'Alessio, che da Roma si è precipitato a Castellammare.