Merrill Lynch conforta Wall Street

Continua la discesa di Geox

Seduta volatile per la piazza milanese con il Mibtel in rialzo dello 0,31% e l’S&P/Mib dello 0,48%. Progressi ottenuti nel finale grazie alla brillante performance di Wall Street (più 1% Dow Jones e Nasdaq), confortata da Merrill Lynch (+6%). La banca d’affari ha infatti detto ieri di voler mantenere il dividendo a 35 centesimi. Una decisione per nulla scontata dopo la crisi dei subprime. Bene anche Apple dopo i dati trimestrali (+2,8%) e Ford (+11%) con inattesi utili nel trimestre. In Italia brillante Fiat (+3,17%), Unicredit (+3,21%) e A2a (+2,09%). Sale anche il Banco Popolare (+1,79%) che ha smentito la notizia secondo cui il presidente del consiglio di sorveglianza starebbe sondando la disponibilità di alcuni manager ad assumere responsabilità operative nell’istituto. Tra i titoli in rosso, Geox ha perso l’1,61% dopo aver registrato da inizio aprile una flessione del 14,7%. Giù anche Tenaris (-2,43%), l’Espresso (-1,61%) e Seat (-1,49%). Scende ancora Saipem (-1,20%), che ieri ha rivisto al rialzo la previsione dell’impatto provocato dal rafforzamento dell’euro nei confronti del dollaro. In calo dello 0,33% Eni, nonostante un utile netto in crescita del 28,3% e la conferma delle previsioni positive sul 2008. Anche le principali piazze finanziarie europee hanno chiuso la seduta in modo contrastato, con Londra (-0,5%) e Parigi (-0,3%) in ribasso mentre Francoforte (+0,3%) ha registrato un rialzo. A Londra guadagnano British Airways (+3,6%) e Vodafone (+2,2%). A Parigi scende Peugeot (-3,2%), bene Alstom (+3,3%) ed Essilor (+2%). A Francoforte salgono Deutsche Postbank (+3,9%), Continental (+3%), Infineon (+2,8%).