Merrill Lynch, tagli per 7mila

Merrill Lynch avrebbe intenzione di licenziare il 10-15% dei suoi dipendenti non impiegati nelle attività di brokeraggio. Lo riferisce l’emittente finanziaria Cnbc, secondo cui John Thain, l’ad della banca d’investimento Usa avrebbe intenzione di finalizzare i tagli entro fine aprile. Merrill Lynch a fine 2007 dava lavoro a circa 64mila persone, di cui circa 17mila broker. La stima fornita da Cnbc riguarderebbe dunque fra i 4mila e i 7mila dipendenti, meno di quanto stimato in precedenza da Cnbc che aveva parlato di 16.000 licenziamenti. Un portavoce della banca ha confermato che ci saranno dei tagli, aggiungendo però che Merrill non ne ha ancora determinato il numero esatto. Dopo l’indiscrezione di Cnbc Merrill Lynch, inizialmente in calo a Wall Street, è girata in positivo guadagnando il 2,80%.