Messa antica in latino nell’ateneo: così la Cattolica dice sì a Ratzinger

L’assistente, monsignor Ambrosio, celebrerà alle 18 con il rito tridentino

La messa Tridentina antica (ma con messale romano) nel cuore di Milano: sarà celebrata questo pomeriggio alle 18, nella cappella dell’Università Cattolica del Sacro Cuore (in Largo Gemelli 1) la messa nella forma del rito romano «straordinario» grazie alla liberalizzazione voluta da Papa Benedetto XVI con il Motu proprio «Summorum Pontificum». A presiedere il rito sarà monsignor Gianni Ambrosio, assistente spirituale della Cattolica.
Com’è noto la liberalizzazione del Papa non è stata applicata alla diocesi ambrosiana, che ha un suo rito diverso da quello romano. Molte lettere e suppliche sono arrivate a Roma in queste settimane alla Pontificia commissione «Ecclesia Dei», che per volontà di Ratzinger si occuperà dell’applicazione del Motu proprio. In Vaticano, dunque, si sta studiando anche il caso milanese. Il Papa stesso si sarebbe molto dispiaciuto per alcune «resistenze» manifestate anche in diocesi italiane ed è probabile che prossimamente vengano emanate norme interpretative per la corretta applicazione del documento nel senso voluto da Benedetto XVI.