Messaggio per la MRoma: a Taranto sarà dura

Una partita dura attende la M. Roma a Taranto. È la sensazione di coloro che hanno assistito alla vittoriosa gara di sabato sera al Palazzetto dello sport dei romani contro la Prisma (3-1). Lo aveva previsto alla vigilia della prima partita dei play-off Mastrangelo, nativo di Mottola, a un tiro di schioppo da Taranto: «Lì in una palestra dove il calore del pubblico è molto tangibile, dovremo superarci ma non sarà facile». Parole rafforzate dalla tenuta e dalla resistenza mostrate sabato dai pugliesi di Di Pinto. Basterà ricordare che il quarto set è terminato, a favore dei romani di Serniotti sul 31-29. Entrando nello specifico della formazione romana c’è da dire che Molteni ha messo la marcia in più nella resurrezione della squadra dopo il parziale sull’1-1 e un inizio di terzo set abbastanza negativo. Si è visto quanto sia fondamentale anche un Hernandez non al meglio della condizione fisica ma sempre terrore per gli uomini della difesa tarantina. Un po’ falloso Mastrangelo nelle battute, ma valido nel gioco d’attacco. Sfortunato in qualche occasione Henno, gran regista della ricezione. Da Tofoli solo un contributo sempre fondamentale e non è poco. Kooistra ha la grinta giusta e Savani si trova sempre nel posto giusto al momento giusto. Il pubblico ha risposto all’avvenimento dell’inizio dei play-off con un Palazzetto dello sport al limite della capienza. Proprio quello che si era augurato Massimo Mezzaroma alla vigilia del primo match con i tarantini.