Messi fa l’assist «Per sempre al Barcellona Mai al Real»

A Barcellona si sente a casa e se fosse non cambierebbe più maglia. È una dichiarazione di fedeltà assoluta quella di Lionel Messi. Si avvia a vincere il terzo Pallone d’oro di fila, con i blaugrana ha vinto tutto e fatto il bis. Prima di Natale ha ridimensionato anche Mourinho, dando una lezione nel «Clasico» del Bernabeu al Real Madrid primo in classifica. E a questo proposito la pulce non manca l’occasione per pungere le merengues: «Non mi vedo proprio con quella maglia bianca». Anche se per Guardiola il Real finora è stato migliore della sua squadra. Ma Messi non cambia idea: «Mi trovo nel miglior club del mondo. Nessun altro club mi potrebbe dare tanto. Spero di stare qui finchè non si stancano di me e spero che questo non accada mai. Qui sono felice e penso che gli altri siano contenti».
Comunque il campione argentino conferma il suo feeling con Guardiola: «È un uomo intelligente. Sa sempre quel che deve fare e come trattare ciascun giocatore. Con lui mi trovo molto bene». Un’altra verità rispetto a quella raccontata da Ibrahimovic nel suo libro. Ma Messi va dritto per la sua strada, allo svedese ha già risposto sul campo vincendo a Milano contro il Milan in Champions League. Piuttosto pensa all’altro suo amore, all’Argentina, dove finora ha brillato meno, ma si è detto convinto che «prima o poi ripeterò in nazionale quanto fatto nel Barcellona».