Messico: la polizia sequestra 13 tonnellate di marijuana

La droga era stipata dentro due camion e ha un valore di 45 milioni di dollari

Tredici tonnellate di marijuana. E' l'enorme quantitativo che la polizia messicana ha confiscato grazie alla soffiata di un informatore. La droga era stipata a bordo di due camion posteggiati all'interno di un edificio della città di Tijuana, nello stato della Bassa California, al confine con gli Stati Uniti. Il valore della marijuana è di 45 milioni di dollari. La scorsa settimana, nella vicina città di Tepic, erano state sequestrate 134 tonnellate per un valore di 450 milioni di dollari. Al primo blitz, in una guerra senza quartiere, i narcos hanno risposto con una strage spaventosa, sparando nel mucchio all'interno di un autolavaggio e lasciando sul terreno i corpi di 15 vittime. Intanto, il Washington Post denuncia che il Congresso Usa «fa orecchie da mercante» alle richieste del presidente Felipe Calderon affinchè Washington aumenti gli aiuti per la lotta contro le bande del narcotraffico.