Messina «vede» la salvezza Di Napoli affonda il Cagliari

Giuseppe Messina

da Messina

Il Messina esulta per i tre punti che valgono oro, il Cagliari recita il mea culpa per avere lasciato, a partita quasi conclusa, un tunnel in difesa che ha consentito prima a Muslimovic di dialogare con Di Napoli e poi a quest'ultimo di battere Chimenti, fino ad allora autentica saracinesca davanti alla porta sarda. Il Messina, infatti ha sbloccato il risultato con Di Napoli al 43' del secondo tempo, quando mancavano quattro minuti, recupero compreso, al triplice fischio di Tombolini. Altro mattatore della giornata il portiere messinese Storari che ha effettuato interventi molto impegnativi. Il Cagliari ha subito attaccato costringendo il Messina a serrare i reparti per non capitolare. I ripetuti interventi-salvezza di Storari lo dimostrano.
Alla fine, quando ormai tutti, spettatori e squadre, erano convinti che le reti sarebbero rimaste inviolate, è arrivato il gol messinese: Di Napoli dalla trequarti ha calibrato per Muslimovic sulla linea d'area e questi, per l'assenza di difensori contrastanti, ha restituito la palla al compagno che non ha avuto difficoltà a mettere in rete.