Metà delle moschee in mano agli integralisti

In Italia metà delle moschee (285 su 612) sono controllate dagli integralisti che fomentano l’odio verso lo stile di vita degli occidentali. Milano, Napoli e Bologna sono fra i centri più attivi. Secondo il presidente dell’associazione delle comunità straniere è la Puglia la regione in cui si reclutano più adepti. Cresce la polemica sul fronte politico. L’ex sottosegretario all’Interno Mantovano denuncia la debolezza del governo e chiede di espellere gli imam violenti.