«Meta-Hera, meglio l’Opa»

L’Opa è «la formula migliore» per realizzare «l’operazione di integrazione tra Meta e Hera», le due ex municipalizzate emiliane. Lo dice Giulio Sapelli, presidente della multiutility nel territorio di Modena che gestisce la distribuzione di energia, gas e acqua. Il presidente ha anche presentato il piano industriale di Meta per il prossimo quadriennio. Sono in programma investimenti per 440 milioni che si concentreranno nell’acquisizione di una parte della rete Enel e di una nuova centrale di produzione elettrica.